Calcio News Time | Homepage
FIORENTINA 2-0 LAZIO – Firenze amara per la Lazio, Ljajic e Toni regalano la vittoria ai viola

FIORENTINA 2-0 LAZIO – Firenze amara per la Lazio, Ljajic e Toni regalano la vittoria ai viola

🕔28.ott 2012

Cade sotto i colpi della Fiorentina la Lazio di Vladimir Petkovic. Al Franchi hanno la meglio i padroni di casa grazie alle reti di Ljajic, allo scadere del primo tempo e di Luca Toni nel finale di gara. Partita fortemente condizionata dalle decisioni arbitrali, con Bergonzi e i guardalinee assoluti protagonisti in negativo. Aldilà degli episodi a sfavore la Lazio, probabilmente sfiancata dall’impegno di Europa League, ha fatto fatica per tutto il primo tempo, non rendendosi mai pericolosa e subendo il possesso di palla della Fiorentina. La Fiorentina ha avuto anche un calcio di rigore nella prima frazione, per un’ingenuità di Konko che ha steso in area Pasqual; sul dischetto si è presentato Mati Fernandez che ha fallito la trasformazione centrando il palo.Nel secondo tempo, Bergonzi ha negato  un rigore solare ai biancocelesti su un tocco con il braccio in area di Cuadrado, e successivamente ha annullato un gol regolarissimo a Mauri, per una posizione di fuorigioco inesistente. Bergonzi ha estratto un gran numero di cartellini, forse per prendere in mano la partita, ma ha ottenuto il risultato esattamente opposto, innervosendo i laziali, che hanno chiuso in nove per le espulsioni di Ledesma (doppia ammonizione) ed Hernanes (rosso diretto).

LA PARTITA

Sin dalle prime battute si vede immediatamente che la Fiorentina è intenzionata a fare la partita, mentre si intuisce subito la giornata negativa della Lazio, imprecisa nei passaggi, con le idee confuse e scarica dal punto di vista fisico. Cuadrado spadroneggia sulla corsia destra, vincendo nettamente il duello con Lulic, e offre una gran quantità di palloni pericolosi ai suoi compagni. Al 17′ ci prova Borja Valero, con una conclusione centrale smorzata da una deviazione, para Bizzarri. Proprio il portiere argentino qualche minuto più tardi compie una parata fantastica con la mano di richiamo, su un calcio piazzato di Pasqual. La Lazio subisce l’iniziativa viola, Konko commette una sciocchezza andando ad atterrare Pasqual in area, Bergonzi non ha dubbi e fischia il penalty. Della trasformazione s’incarica il cileno Mati Fernandez, che però calcia sul palo e spreca l’occasione di portare in vantaggio i suoi. La Lazio non riesce a scuotersi e continua a subire il forcing viola, premiato allo scadere del primo tempo da una grande conclusione di Ljajic che dopo aver scambiato con Jovetic, esplode un destro imparabile dal limite dell’area sul quale Bizzarri nulla può.

Il secondo tempo inomincia ancora nel segno della Fiorentina, che si rende pericolosa ancora con Ljajic su cross di Pasqual, ma Bizzarri blocca. Dopo una decina di minuti inizia a farsi vedere la Lazio, iniziativa di Klose, che penetra in area da sinistra e mette in mezzo un gran pallone per Candreva che di testa non riesce a dar forza al pallone, Viviano blocca senza apprensione. Al 52′ rigore solare negato ai biancocelesti, cross di Lulic, Cuadrado respinge in area di rigore col braccio sinistro, proteste laziali ma Bergonzi è irremovibile. La Lazio cresce col passare dei minuti, e arriverebbe anche al pareggio, quando al 59′ Mauri insacca su cross di Lulic, ma Bergonzi non convalida su segnalazione del guardalinee per un fuorigioco inesistente. Seconda svista clamorosa, e ai laziali saltano i nervi: al 75′ viene espulso Ledesma per doppio ammonizione, e qualche minuto più tardi c’è anche il rosso diretto per Hernanes, per una brutta entrata su Cuadrado. Lazio in 9 e chances di rimontare ridotte al minimo. Nel frattempo nella Fiorentina hanno fatto il loro ingresso Toni e Aquilani. Bizzarri all’87 è ancora una volta strepitoso su Toni, ma il colpo del k.o. è soltanto questione di minuti: e l’89′ quando Aquilani su un’azione insistita crossa rasoterra dalla linea di fondo, Toni, aggancia nonostante la pressione di Dias e riesce a girare di sinistro battendo Bizzarri. Dopo 3′ di recupero Bergonzi fischia la fine di una gara in cui è stato uno dei protagonisti principali, in negativo. Brutto stop per la Lazio, che perde la terza piazza in favore dell’Inter, e che paga con tutta probabilità la stanchezza per la trasferta di Atene.

IL TABELLINO

Fiorentina (3-5-1-1): Viviano 6; Savic 6,5, Rodriguez 7, Tomovic 6; Cuadrado 7 ( 39′ st Aquilani 6), Olivera 6, Borja Valero 6,5, Mati Fernandez 5 (17′ st Migliaccio 6), Pasqual 6,5; Ljajic 6,5 (22′ st Toni 6,5); Jovetic 6

A disp.: Neto, Lupatelli, Hegazy, Cassani, , Della Rocca, Llama, Romulo, Seferovic, El Hamdaoui.

All.: Montella 7

Lazio (4-5-1): Bizzarri 7; Konko 4,5, Biava 6, Dias 5,5, Lulic 5; Gonzalez 5 (33′ st Rocchi sv), Candreva 5 (43′ st Kozak sv), Ledesma 4,5, Hernanes 5, Mauri 5,5 (32′ st Brocchi sv); Klose 5

A disp.: Carrizo, Straicosha, Ciani, Scaloni, Radu, Cavanda, Onazi, Cana, Floccari.

All.: Petkovic 5,5

Marcatori: 46′ Ljajic, 44′ st Toni

Ammoniti: 32′ Tomovic, 7′ st Rodriguez, 11′ st Olivera (F);12′ Ledesma, 26′ Konko, 34′ Lulic, 39′ Dias (L)

Espulsi: 29′ st Ledesma (espulso per doppia ammonizione), 37′ st Hernanes

Arbitro: Bergonzi 4

comments powered by Disqus

Classifica Serie A offerta da Livescore.it

SONDAGGIO

Real Madrid 1-0 Bayern Monaco all'andata, in finale chi ci arriverà?

View Results

Loading ... Loading ...